'Libere ma solo di poter offendere': lo sfogo di Stefania Orlando sui social

Stefania Orlando ha pubblicato uno sfogo sui social che sta facendo discutere non poco. Ma con chi ce l’avrà mai la showgirl? Qualcuno avrà combinato qualcosa che l’ha fatta arrabbiare? Cosa le starà succedendo?

LEGGI ANCHE: --- 'Quel puntino è una persona': l'immagine scioccante condivisa da Giacomo Urtis

stefania orlando instagram la vita in diretta ritorno in rai
Su Instagram compare uno strano sfogo di Stefania Orlando, che sta facendo molto discutere i suoi fan. La showgirl è parsa piuttosto amareggiata. Con chi ce l’avrà? Photo Credits: Kikapress

Il post di Stefania Orlando su Instagram

Andiamo con ordine. Su Instagram, Stefania Orlando ha pubblicato una fotografia che la ritrae seduta su un prato, sorridente, ma con uno sfogo bello lungo nella caption.

Buongiorno con il sorriso – ha scritto l’ex concorrente del GF Vip - il sorriso di una donna che può permettersi di essere chi vuole, come vuole e quando vuole. Ciò che per molte di noi può essere considerato un fatto scontato non lo è per tutte, ancora no! È vero, ci sono voluti impegno, costanza, determinazione e gli insegnamenti di mia mamma (che mi ha insegnato ad essere indipendente e libera ), ma soprattutto ho avuto la fortuna di essere nata da questa parte del mondo”.

Dopo le critiche, Stefy aggiunge gli hashtag e continua lo sfogo

In molti si sono chiesti cosa significasse questa invettiva, talvolta in maniera offensiva nei confronti della showgirl, tanto è vero che a precisare il suo significato è stata la stessa Stefy, aggiungendo gli hashtag #donnelibere #kabul #kabulafghanistan.

fonte: <a href="https://www.instagram.com/p/CSoLCeYru3u/" rel="nofollow noopener" target="_blank" data-ylk="slk:Instagram" class="link rapid-noclick-resp">Instagram</a>
fonte: Instagram

"Ho dovuto aggiungere gli hashtag – ha scritto Stefania Orlando per spiegare il suo sfogo – perché qualcuna non aveva capito questo mio post, che non voleva essere una sfacciata dimostrazione di libertà fine a se stessa, ma voleva sottolineare la fortuna che abbiamo rispetto ad altre donne nel mondo, vedi ora ciò che sta succedendo in Afganistan a Kabul. Ma qui ci sono ancora donne che si sentono libere ma solo di poter offendere tanto per sentirsi migliori, e non si rendono conto di quanto siano schiave di loro stesse”.

Photo Credits: Kikapress

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli