##Libia, al-Sarraj ha incontrato a Bruxelles i vertici Ue -2-

Loc

Bruxelles, 8 gen. (askanews) - Al-Sarraj, che non ha risposto ai giornalisti italiani al suo arrivo al Parlamento europeo, ha replicato invece in arabo alle domande (in inglese) di un giornalista turco che lo attendeva al termine dell'incontro con Sassoli.

"Le discussioni con i responsabili europei - ha detto il capo del governo di Tripoli, secondo una traduzione non ufficiale dall'arabo - sono state molto produttive. Da aprile - ha ricordato -, l'altra parte (nel conflitto civile libico, ndr) persiste nella sua approccio militare. Noi non vogliamo che la Libia divenga un terreno di scontro per procura. Vogliamo che l'aggressore fermi i suoi attacchi contro il governo legittimo libico, riconosciuto a livello globale".

Con un riferimento evidente, ancorché implicito, ai recenti sviluppi nei rapporti fra il suo governo e quello turco, al-Serraj ha poi aggiunto: "Noi abbiamo il diritto, riconosciuto dall'Onu, di concludere gli accordi che vogliamo con tutte le parti. Lo abbiamo fatto in trasparenza. Non abbiamo chiesto mercenari, né combattenti, né dal Sudan, né dal Ciad. Siamo determinati a proteggerci e nessun altro ci leverà questo diritto" ha concluso al-Sarraj, che più tardi, oggi stesso, dovrebbe incontrare in Italia il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.