Libia, Amnesty: a Berlino punto fermo giustizia per crimini guerra -5-

Red/Bea

Roma, 17 gen. (askanews) - "Chiediamo alla comunità internazionale, inclusi tutti i partecipanti all'incontro di Berlino, di rispettare l'embargo sulle armi e di collaborare con il Consiglio Onu dei diritti umani per favorire l'urgente istituzione di una commissione d'inchiesta, o di un meccanismo simile, con lo scopo di conservare le prove dei crimini di guerra e di altre violazioni dei diritti umani e di aprire la strada verso la giustizia e la riparazione del danno per le vittime e per i loro familiari", ha sottolineato Rovera.

"Sollecitiamo le parti in conflitto a porre immediatamente fine agli attacchi indiscriminati e sproporzionati, attenersi rigorosamente alle norme del diritto internazionale umanitario, indagare sulle denunce di violazioni dei diritti umani e di cessare d'impiegare armi esplosive con effetti ad ampio raggio", ha concluso Rovera. (Segue)