Libia, Amnesty: a Berlino punto fermo giustizia per crimini guerra -6-

Red/Bea

Roma, 17 gen. (askanews) - Il conflitto in corso ha ulteriormente peggiorato la già drammatica situazione di migliaia di migranti e rifugiati trattenuti in Libia, molti dei quali grazie alla collaborazione tra i governi europei e le autorità libiche. Amnesty International denuncia da tempo come la politica comune dell'Unione europea e della Libia di intercettare migranti e rifugiati in mare e riportarli nel paese nordafricano abbia determinato detenzioni arbitrarie prolungate, torture e uccisioni, anche a seguito di attacchi indiscriminati o mirati. (Segue)