Libia, Bbc: raid jet straniero uccise 53 migranti in centro Tajoura -2-

Bea

Roma, 6 nov. (askanews) - Una commissione istituita dal Consiglio di sicurezza dell'Onu ha lavorato per mesi per individuare i responsabili del massacro e oggi presenterà le sue conclusioni al Consiglio. Secondo una fonte confidenziale citata nel rapporto "un numero ignoto di Mirage 2000-9" operavano su due basi aeree in Libia al momento dell'attacco. Gli Emirati e l'Egitto, che sostengono Haftar, hanno un gran numero di caccia Mirage. Gli aerei usavano le basi di Jufra e al-Khadim. Nel 2017 l'Onu aveva rivelato che gli Emirati avevano allestito la base di al-Khadim per fornire supporto aereo alle forze di Haftar. Secondo il rapporto è "altamente probabile" che l'attacco sia stato realizzato con missili ad alta precisione da un aereo da guerra "operato da un Paese Onu che agisce in diretto sostegno alle forze armate di Haftar".