Libia, Benassi: soluzione militare non è possibile

Coa

Roma, 24 lug. (askanews) - La soluzione militare del conflitto in Libia "non è possibile e non era difficile prevederlo": lo ha affermato oggi Pietro Benassi, consigliere diplomatico del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante il suo intervento all'evento "Diplomazia per l'Italia - Sicurezza e crescita in Europa e nel mondo", che si svolge a Roma a margine dell'edizione 2019 della Conferenza degli ambasciatori. A questo punto, ha spiegato l'ambasciatore, le due principali parti in causa - il governo di Tripoli e le forze fedeli al generale Khalifa Haftar - "molto difficilmente potranno tornare al tavolo dei negoziati".

Ma l'Italia "deve continuare una politica estera inevitabile, che mira a una soluzione politica, che è credibile nella misura in cui riesce, che deve coinvolgere tutti gli attori, in particolare gli Stati Uniti, che si stanno avvicinando ma non hanno ancora assunto la voce necessaria", ha detto Benassi. Perché se l'Italia "non sistema la Libia, difficilmente potrà ottenere stabilità in questa area", ha commentato.