Libia, Bernini: politica estera è diventata un buco nero

Pol/Vep

Roma, 10 gen. (askanews) - "La politica estera italiana è un buco nero pieno di incognite. Nel caos politico e diplomatico in cui il governo ha fatto precipitare il Paese facendosi estromettere dal teatro libico, cruciale per i nostri interessi, è passato quasi sotto silenzio l'allarme del Copasir sui rischi delle improvvide aperture alla Cina. Non c'è solo la scelta delle apparecchiature Huawei per la realizzazione delle nuove reti 5G, ma anche aziende strategiche nei settori dei trasporti e dell'energia rischiano scalate ostili. I nostri partner occidentali stanno bloccando le acquisizioni cinesi, mentre Conte e Di Maio hanno steso tappeti rossi a Pechino. L'Italia rischia di pagare caro questo dilettantismo senza precedenti". Lo afferma la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.