Libia,Casellati: da politica estera Italia e Ue speranza di pace

Tor

Roma, 13 feb. (askanews) - "L'attualità ci impone quotidianamente di fare i conti con le tragedie, le devastazioni e le paure che dalla sponda Sud del Mediterraneo hanno eco in tutta Europa. Il "rapporto particolare" che sanciva il legame tra italiani e libici in quello che giustamente veniva definito il "bel suol d'amore", vede oggi nella nostra politica estera - e contestualmente nel ruolo dell'Unione europea -, una speranza; la speranza dell'avvio di un processo di pacificazione che metta al centro, finalmente, le donne e gli uomini, i bambini e gli anziani di Libia. Senza distinzioni, senza colorazioni, senza paura".

Lo ha sottolineato, fra l'altro, la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati portando il suo saluto in sala Zuccari al convegno "Italiani di Libia 1970-2020"