Libia, Castaldo (M5S): urgente missione interposizione Onu

Apa

Roma, 15 gen. (askanews) - "Haftar non firma la tregua man non è tutto da rifare. Ci sono opportunità che dobbiamo cogliere. Se vogliamo impedire un nuovo scenario siriano ai nostri confini dobbiamo preparare il summit di Berlino mettendo sul tavolo una proposta nuova: una missione di interposizione delle Nazioni Unite con la partecipazione in prima linea dei Paesi europei, primo fra tutti l'Italia, dei Paesi del vicinato, come Tunisia e Algeria, di rappresentanti del mondo arabo e islamico e di chiunque abbia a cuore il futuro del popolo libico, che più di tutti sta soffrendo", così durante un dibattito al Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e vicepresidente del Parlamento europeo.

"L'incontro di ieri a Mosca, con la presenza di al-Sarraj e di Haftar, manda due messaggi chiari. Il primo è che l'UE non è ancora abbastanza forte e unita nonostante il turbinio di iniziative diplomatiche di diversi Stati Membri, tutte utili ma nessuna risolutiva. La seconda è che Russia e Turchia si sono inserite abilmente prima nelle dinamiche del conflitto libico per perseguire le proprie agende e, successivamente, ad ottenere un cessate il fuoco temporaneo. Auspichiamo che l'Europa ritorni a essere protagonista nello scenario libico e la Conferenza di Berlino è un'occasione da non mancare", conclude Castaldo.