Libia, colloquio telefonico Guerini-Borrell: approccio proattivo Ue

Red/Gtu

Roma, 15 gen. (askanews) - Dopo l'audizione in Senato davanti alle Commissioni Difesa riunite, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha avuto un colloquio telefonico con l'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell.

Al centro dell'incontro telefonico - fa sapere la Difesa - la crisi libica e le questioni connesse alla politica comune di sicurezza e difesa. Ed "entrambi hanno convenuto come prioritario il rafforzamento del quadro di sicurezza interno in Libia, nello specifico riferendosi all'effettiva implementazione del cessate il fuoco e all'embargo delle armi". Quindi "essenziale, in tal senso, un impegno diretto della comunità internazionale e, in particolare, un approccio proattivo dell'Unione Europea, in qualità di Security provider nell'area del Mediterraneo che ha una rilevanza strategica per la nostra sicurezza comune".