Libia, Conte: governo lavora intensamente per cessate il fuoco

Gal

Roma, 11 gen. (askanews) - "Continueremo ad operarci per la riuscita della conferenza di Berlino e il pieno coinvolgimento nei negoziati per una soluzione politica. Lavoriamo intensamente come governo, io e di Maio, per l'obiettivo immediato di un cessate il fuco e per indirizzre il conflitto verso una soluzione politica". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell'incontro a palazzo Chigi con il capo del governo d'Accordo libico Fayez al Serraj annunciando che avrà "nei prossimi giorni un'agenda internazionale molto fittà. Lunedì andrò in Turchia e martedì in Egitto e ho già avuto colloqui telefonici con i leader dei governi e i presidenti dei vari paesi che sono coinvolti per continare a tessere la tela che deve portarci alla soluzione pacifica".

Il premier ha poi aggiunto di aver "rappresentato con forza la nostra posizione anche al generale Haftar a cui ho espresso tutta la costernazione per l'attacco a Tripoli all'accademia militare".

"Posso garantire che l'Italia continuerà a lavorare in modo convinto e determinato a sostegno per popolo libico per offrire un futuro di pace, serenità e benessere" e in questa ottica ha fatto sapere di aver "anche concordato con Serraj di costituire una commissione congiunta per le compensazioni per continuare il processo interrotto con la guerra".