Libia, Conte: preoccupati da escalation, fermare interferenze esterne

Gal

Roma, 11 gen. (askanews) - "Siamo estremamente preoccupati per l'escalation sul terreno libico: il paese è una polveriera dalle forti ripercussioni su tutta la regione del Mediterraneo. Dobbiamo assolutamente fermare il conflitto interno e le interferenze esterne". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell'incontro a palazzo Chigi con il capo del governo d'Accordo libico Fayez al Serraj.