Libia, Conte: sono ottimista e fiducioso

Luc

Roma, 14 gen. (askanews) - "Dobbiamo essere fiduciosi perché non possiamo rassegnarci al fatto che la popolazione libica continui a vivere ormai da anni in mezzo a sofferenze, sperperando le risorse anziché usarle per il proprio benessere e la propria prosperità. Lo facciamo per loro e nell'interesse dei paesi limitrofi, anche dell'Italia, e di tutta la comunità internazionale. È il momento in cui la comunità internazionale deve esercitare un ruolo". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, al termine dell'incontro al Cairo con il presidente egiziano Al Sisi.

"Il mio ottimismo - ha aggiunto - è massimo, massima è la determinazione per conseguire un risultato. Il governo italiano lavorerà sempre per questo risultato".