Libia, Cremlino: nostra ingerenza militare "una bufala"

Orm

Roma, 27 nov. (askanews) - Il Cremlino ha definito "bufale" le dichiarazioni americane sul ruolo destabilizzante della Russia in Libia, accusata di "ingerenza militare".

"Naturalmente sono bufale, in questo caso noi le definiamo così e come tali le gestiamo", ha detto alla stampa a Mosca Dmitri Peskov, portavoce del presidente Vladimir Putin. Peskov ha commentato in particolare le affermazioni di David Shanker, assistente del Segretario di Stato Usa per gli affari mediorientali. (Segue)