Libia, Di Maio: auspichiamo che Haftar firmi accordo tregua

Sim

Roma, 15 gen. (askanews) - L'Italia "auspica" che l'accordo di cessate il fuoco "possa essere a breve sottoscritto da tutte le altre parti" e che la tregua in atto in Libia dal 12 gennaio scorso "possa reggere sul terreno". E' quanto ha detto il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, riferendo in Senato sulle crisi in Libia e in Iran.

"Il cessate il fuoco, per quanto ancora fragile, è una notizia positiva, perché condizione indispensabile per il dialogo politico - ha sottolineato il ministro - al riguardo abbiamo accolto con favore l'iniziativa russa per giungere ad un accordo formale tra Sarraj e Haftar e abbiamo preso nota della firma dell'accordo da parte dei rappresentanti di Tripoli".

"Il fatto che Haftar non abbia ancora firmato il documento fa capire quanto sia complessa l'equazione libica e quanto sia importante che tutta la comunità Internazionale, a cominciare dai partecipanti alla Conferenza di Berlino, possa lavorare su una stessa agenda", ha rimarcato il ministro.