Libia, Di Maio: Dobbiamo recuperare,sì a dialogo con tutte ... -3-

Fco

Roma, 19 dic. (askanews) - Il leader del M5S ha ammesso che "l'Italia deve avere sicuramente il coraggio di riconoscere che anche loro", la Turchia (schierata con Tripoli) e la Russia (che sostiene Haftar, "sono due interlocutori fondamentali per la stabilità della Libia". La convinzione di Di Maio è che "i libici possano sperare in un futuro stabile. Ma dobbiamo impegnarci tutti e partire da un principio, ovvero che la prima vittima di questa guerra è proprio il popolo libico, indistintamente".

All'Italia, ha assicurato, "interessa una stabilità della Libia, che inevitabilmente laddove arrivasse contribuirà ad offrire risultati proficui anche in termini di flussi migratori e nella lotta al terrorismo. Non bisogna partire dagli effetti ma dalle cause. In Libia invece ho ricevuto apprezzamento e vicinanza al nostro Paese e questo deve spingerci a dare di più in termini di sostegno e supporto alla popolazione, che già in parte avviene attraverso operazioni di soccorso e umanitarie".(Segue)