Libia, Di Maio nomina inviato speciale e pensa a missione europea

Bari, 19 dic. (askanews) - Intervenendo alla cerimonia per i 25 anni della fondazione del Global Service Center Onu di Brindisi, il ministro degli Esteri Luigi di Maio, accompagnando il numero uno di Palazzo di Vetro Antonio Guterres in visita in Italia, ha parlato di Libia, illustrando il suo piano per una missione europea per contrastare la forte instabilità del paese:

"La giornata di oggi è stata anche un'occasione per ribadire il nostro sostegno alle Nazioni Unite e per chiedere il massimo sostegno per una risoluzione tempestiva della crisi libica. L'Italia nei prossimi giorni nominerà un inviato speciale per la Libia, sarà un inviato speciale che risponderà al ministero degli Esteri e che si occuperà di favorire il dialogo con le varie parti libiche. Nelle prossime settimane avrò un incontro con il ministro degli Esteri Haftar in Italia e avremo una serie di incontri e telefonate con i ministri degli Esteri dei principali paesi che hanno influenza in Libia. Ieri ho sentito il ministro degli Esteri turco e il ministro degli Esteri dell'Arabia saudita, nelle prossime ore sentirò i ministri degli Esteri europei, perché la nostra intenzione è promuovere una missione europea".