Libia,Di Maio:non manderemo soldati a combattere a fianco di una parte

vgp

Roma, 30 gen. (askanews) - Parlando alle commissioni riunite esteri e difesa di camera e Senato, il ministro degli esteri Di Maio ha sottolineato che l'Italia è per "una soluzione diplomatica" in Libia spiegando che, anche se "Serraj ci aveva chiesto l'invio di un contingente militare", noi abbiamo rifiutato perché la funzione dei nostri soldati "è solo di pace". "Noi non manderemo mai i nostri soldati per combattere a fianco di una parte contro l'altra. Il nostro impegno è sempre di pace" ha precisato il ministro degli esteri.