Libia: Draghi, 'rinvio voto? Passi avanti ma situazione frammentata, speriamo nuova data'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 dic. (Adnkronos) – "L'Italia e l'Europa hanno fatto di tutto per accompagnare questo processo verso la democrazia in Libia e continueranno a fare di tutto. Il fatto che non si siano riuscite a tenere le elezioni è dipeso da complicazioni istituzionali libiche ma ancora da una situazione che rimane molto frammentata tra i vari centri di potere del Paese". Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella conferenza stampa di fine anno.

"Oggi dobbiamo sperare -ha aggiunto il premier- che il processo di consultazione politico si riprenda, il dialogo tra i vari centri di potere riprenda e fissino una nuova data per le elezioni". Inoltre "abbiamo l'impegno delle Nazioni Unite, attraverso l'Oim, ad agire per aiutare la Libia nei confronti delle migrazioni da altri Paesi e abbiamo un impegno dell'Europa ad un'azione molto più determinata nella creazione di corridoi umanitari e rimpatri assistiti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli