Libia, Draghi: “Sbarchi in Italia insostenibili, l’Unione Europea trovi un accordo”

·1 minuto per la lettura
Il premier Mario Draghi potrebbe essere un "obiettivo"
Il premier Mario Draghi potrebbe essere un "obiettivo"

Il premier Draghi ha invocato elezioni libere, trasparenti, simultanee e credibili in Libia con l’auspicio che con l’accordo di tutti si possa varare una legge elettorale che lo consenta. Ha poi esortato l’Unione Europea ad aiutare l’Italia nel gestire il flusso di migranti “diventato ormai insostenibile“.

Draghi sulla Libia

Intevenuto durante la conferenza di Parigi dove diversi leader si sono riuniti per confermare l’impegno della comunità internazionale per la pace e la stabilità della Libia, il capo del governo ha affermato che dopo anni di conflitto il popolo libico deve potersi esprimere in elezioni libere.

L’importante, ha continuato, è che si svolgano il 24 dicembre e che i risultati siano accettati. “I libici vogliono votare, 3 milioni sono già registrati, ma per fare le elezioni occorre una legge elettorale da fare insieme“, ha evidenziato. Solo così si potrà avere una Libia pienamente sovrana, unita e democratica e avere le condiziooni essenziali per la stabilità della regione mediterranea e dell’Europa.

Draghi sulla Libia: “Sbarchi insostenibili”

Draghi ha ricordato come l’Italia abbia sempre sostenuto con forza la necessità di un ruolo importante dell’Unione Europea nell’area e ha richiamato l’impegno della comunità internazionale per il successo della transizione istituzionale prevista a dicembre.

La sostanziale assenza di conflittualità dell’ultimo anno e la riapertura della strada costiera sono traguardi importanti che non vanno vanificati” ha sottolineato. Dopo le elezioni, ha aggiunto, sarà necessario affrontare in via prioritaria la riforma del sistema di sicurezza e il reintegro dei combattenti per cui il nostro paese è pronto a fornire sostegno.

Draghi si è infine espresso sulla questone migranti, sottolineando che gli sbarchi continui sull’Italia rendono la situazione insostenibile e invitanto l’Europa a trovare una soluzione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli