Libia, due droni caduti in una settimana: in azione jammer russi?

Fth

Roma, 23 nov. (askanews) - Se due droni stranieri cadono in una sola settimana nei pressi di Tripoli, dopo che per anni i velivoli senza piloti hanno vagato indisturbati per lo spazio aereo libico, "è probabile" che i mercenari russi del gruppo Wagner abbiano portato anche i jammer (disturbatori di frequenza, ndr)". E' quanto scrive sul proprio account Twitter l'esperto di affari libici, Emadeddin Badi, partecipando al dibattito scatenato oggi sui social media dalla notizia di un drone americano di cui il comando Usa in Africa (Africom) "ha perso il contatto sopra Tripoli". Un drone americano di cui si sono perse le tracce solo tre giorni dopo che anche la Difesa italiana ha riferito di aver perso il contatto con "un velivolo a pilotaggio remoto, successivamente precipitato sul territorio libico". (Segue)