Libia, due droni caduti in una settimana: in azione jammer russi? -3-

Fth

Roma, 23 nov. (askanews) - Una presenza che ha di fatto innescato un maggior attivismo da parte americana, in particolare del dipartimento di Stato Usa, che nei giorni scorsi ha accusato la Russia di "sfruttare il conflitto" e ha chiesto ad Haftar di fermare l'offensiva. Ancora ieri, "la presenza russa" in Libia è stata al centro del colloquio avuto a Washington dal segretario di stato Mike Pompeo con il suo omologo emiratino Abdullah bin Zayed. Gli Emirati Arabi Uniti sono i principali sostenitori di Haftar.(Segue)