Libia, E. Savino (FI): fuga solitaria Di Maio serve a poco

Pol/Luc

Roma, 17 dic. (askanews) - "Per il bene dell'Italia e del popolo libico auguriamo ovviamente successo alla missione del ministro degli Esteri Di Maio nei colloqui che avrà con al-Serraj e poi con Haftar. Facciamo però notare l'enorme incoerenza del Governo, che prima invoca azioni unitarie della Ue, stigmatizzando iniziative unilaterali, e poi invece incappa nello stesso errore. Le fughe solitarie servono a poco". Lo afferma la deputata di Forza Italia Elvira Savino, membro della Commissione per le politiche Ue della Camera.

"Quale peso e quale credibilità - continua Savino - può avere un ministro degli Esteri che, in quanto capo politico del M5S, viene costantemente messo in discussione dai suoi stessi parlamentari? Vista la superficialità con cui Di Maio ha affrontato in passato i dossier ex Ilva e Alitalia, non vorremmo che anche il dossier libico finisse in un fallimento. Non possiamo permettercelo perché, come si suol dire, qui si scherza letteralmente con il fuoco", conclude Savino.