Libia, Erdogan: Turchia contraria a coordinamento Ue, spetta a Onu

Coa

Roma, 20 gen. (askanews) - La Turchia si oppone all'offerta di alcuni Stati dell'Unione europea di coordinare il processo di pace in Libia, perché "non è nel loro diritto, in presenza dell'Onu". E' quanto ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, all'indomani della Conferenza internazionale di Berlino sulla Libia.

A proposito dell'invio di militari turchi in Libia, riferisce l'agenzia Anadolu, Erdogan ha spiegato che "la presenza della Turchia aumenterà le speranze di pace" nel Paese nordafricano.