Libia, firmato cessate il fuoco permanente. Onu: svolta storica

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Firmato oggi a Ginevra dalle delegazioni libiche un cessate il fuoco permanente in tutta la Libia, alla presenza dell'inviato Onu, l'americana Stephanie Williams. Un "risultato storico", sottolinea su Facebook la Missione delle Nazioni Unite in Libia (Unsmil) raggiunto "durante i colloqui della Commissione militare congiunta (Jmc) 5+5".

"Questo risultato - si legge nel messaggio scritto in arabo - segna un punto di svolta verso il raggiungimento della pace e della stabilità in Libia".

Un accordo che "l’Italia ha accolto con grande favore", sottolinea una nota della Farnesina ricordando come "l’accordo per un cessate il fuoco permanente e duraturo, accompagnato da importanti provvedimenti in materia di sicurezza, a cominciare dal ripristino dei collegamenti aerei e terrestri interni alla Libia e dall’attuazione di misure di confidence building, è uno sviluppo di cruciale importanza per la stabilità della Libia".

"L’Italia, che ha sempre lavorato con determinazione per questo obiettivo . si legge nella nota -, incoraggia tutte le parti libiche ad attuare concretamente le intese sottoscritte, continuando a dare prova di maturità nel superiore interesse del Paese. L’Italia auspica - sottolinea la Farnesina - che ulteriori sviluppi vengano ora registrati anche nel dialogo politico intra-libico, che nelle prossime settimane vivrà, con la tenuta del Libyan Political Dialogue Forum, un passaggio potenzialmente decisivo verso una soluzione politica alla crisi libica. A questo riguardo, l’Italia conferma il proprio attivo e convinto sostegno al delicato esercizio promosso da Unsmil".