Libia, Giacomoni (Fi): Russia dà ragione a Berlusconi

Pol/Vlm

Roma, 17 gen. (askanews) - "Le parole del ministro degli esteri Russo, Serghei Lavrov, smentiscono quanti in questi anni e persino negli ultimi giorni, hanno provato a far ricadere sul Governo Berlusconi la responsabilità della guerra alla Libia del 2011. 'Quando la Nato decise di bombardare la Libia' - dice Lavrov - 'l'Italia non era tra i Paesi che hanno spinto per questa soluzione'. Al contrario, come tutti sanno, fu l'allora Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, capo delle forze armate, a chiedere che l'Italia si allineasse alle richieste di Sarkozy in sede Nato. Sarebbe bene che chi in questi giorni ha accusato il Presidente Berlusconi di responsabilità nella crisi libica faccia pubblica ammenda per le proprie bugie, da Renzi ai 5stelle". Lo dichiara in una nota Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di Presidenza di Forza Italia.