Libia, governo di Tripoli chiude tre centri di detenzione migranti -2-

Sim

Roma, 1 ago. (askanews) - Bashagha aveva sottolineato pochi giorni dopo come tale attacco, attribuito alle forze del generale Khalifa Haftar, dimostrasse l'impossibilità del governo di Tripoli di garantire la sicurezza ai migranti, a causa dell'offensiva militare delle forze di Haftar sulla capitale libica in corso dallo scorso aprile.

Lunedì scorso, riferendo al Consiglio di sicurezza dell'Onu, l'inviato speciale per la Libia, Ghassan Salamè ha sollecitato la chiusura dei centri di detenzione, precisando che sono "oltre 5.000 i migranti e i rifugiati" presenti nelle strutture controllate dal governo di Tripoli, "di cui 3.800 esposti ai combattimenti". (Segue)