Libia, Guerini: con tregua possibile rimodulazione presenza Italia

Mos

Roma, 15 gen. (askanews) - Nel caso in cui ci sia una pacificazione in Libia, l'Italia potrebbe pensare a una rimodulazione della sua presenza nell'ambito di un intervento "internazionale" e previa richiesta di supporto locale. Lo ha affermato oggi il ministro della Difesa Lorenzo Guerini parlando alle commissioni congiunte Camera-Senato in merito alle missioni internazionali.

"Riguardo alla Libia si impone innegabilmente una riflessione sulla possibile rimodulazione del nostro sforzo alla luce dell'accelerazione degli avvenimenti nel paese che vede la posizione estremamente profilata del nostro paese al fianco della Russia, della Turchia e non ultima dell'Unione europea", ha spiegato il ministro.

"Laddove il processo di pacificazione abbia uno sviluppo positivo, si potrebbe ipotizzare un intervento internazionale volto a dare solidità alla cornice di sicurezza e per inibire quindi una nuova e ulteriore ripresa delle ostilità sul fronte interno alimentata dal supporto di paesi terzi e di attori esterni. In questa circostanza vi sarebbe margine per una possibile rimodulazione dell'intervento nazionale nell'alveo di un ipotetico e sperato accordo di natura politica nel rispetto di una eventuale richiesta di supporto in tal senso rivolta alla comunità internazionale", ha proseguito Guerini.