Libia, la mamma del pescatore: "Ho già perso un figlio, non volevo perderne un altro"

"Io ho già perso un figlio e non ne volevo perdere un altro. Ho lottato tutti i giorni come una leonessa, nonostante i miei 74 anni. Non mi sono mai fermata. finalmente la bella notizia è arrivata". A parlare con l'Adnkronos è Rosetta Ingargiola, la madre 74enne di Pietro Marrone, Comandante del peschereccio sequestrato. "Fra due giorni sarà finalmente qui - dice - mio figlio è libero, anche se ancora non ci ho potuto parlare. Lo potrà riabbracciare. Siamo contenti. Ringrazio tutti, il governo ma anche il sindaco e i giornalisti". Rosetta Ingargiola dice che ci sono stati dei momenti "in cui era particolarmente preoccupata". "A volte pensavo - dice - chissà se gli stanno dando da mangiare, chissà se la notte gli danno le coperte. Ora finalmente l'incubo è finito. Io ho lottato tanto, tantissimo, Ho fatto di tutto. Volevo mio figlio e ora lo avrò con me".