Libia, liberali annunciano vantaggio, commissione elettorale smentisce

Tripoli (Libia), 8 lug. (LaPresse/AP) - A un giorno dalle elezioni per il Parlamento libico, che si sono tenute ieri, prima fuga di notizie sui risultati, presto smentite però dalle autorità della commissione elettorale. In un primo momento, infatti, Faisal Krekshi, segretario dell'Alleanza delle forze nazionali, aveva riferito di un vantaggio del proprio partito, formazione liberale dell'ex capo del Consiglio nazionale di transizione Mahmoud Jibril. I dati in suo possesso, ha spiegato, si basano sulle notizie riportate dai rappresentanti del partito nei centri di conteggio dei voti in tutto il Paese.

Tuttavia, poche ore dopo il capo della commissione elettorale, Nouri al-Abar, ha smentito le voci. "Stiamo tutti aspettando e non abbiamo nulla per dire che un partito sia davanti a un altro", ha dichiarato ai giornalisti riuniti in conferenza stampa. Al-Abar ha anche rifiutato di indicare una data per l'annuncio dei risultati ufficiali. Ciò che ha invece potuto riferire sono i dati relativi all'affluenza alle urne. Secondo i dati preliminari, ha rivelato al-Abar, si sono recati a votare 1,7 milioni di cittadini, ossia il 63%. Coloro che non sono riusciti a votare per ragioni di sicurezza, ha aggiunto, hanno la possibilità di farlo oggi.

Ricerca

Le notizie del giorno