Libia, M5s: Italia da sempre in prima linea per stabilità Tripoli

Pol/Gal

Roma, 17 dic. (askanews) - "La questione libica è sempre stata di fondamentale importanza per la Repubblica italiana. Le sorti del Paese africano ci riguardano da vicino, non solo per il rapporto storico con l'Italia, ma anche e soprattutto per il suo ruolo strategico nel Mediterraneo per l'intera Europa. Il nostro rapporto con Tripoli è, quindi, da sempre volto ad una stabilizzazione del Paese". Così le deputate del Movimento 5 Stelle, Simona Suriano e Yana Ehm, organizzatrici del convegno 'Libia: quali strategie per la risoluzione del conflitto', in corso al Palazzo Dei Gruppi parlamentari.

"La questione libica- sottolineano ancora Simona Suriano e Yana Ehm-, come è ovvio, non è quindi per noi legata solo ad un problema di immigrazione irregolare, ma ad un difficile ed articolato quadro di relazioni, che vede oggi l'acuirsi di un conflitto complesso e devastante, le cui ripercussioni si fanno sentire in tutto il quadro geopolitico mondiale. In questo contesto e proprio nel giorno in cui il nostro ministro degli Esteri Luigi Di Maio è a Tripoli, non possiamo che ribadire la necessità per l'Italia di giocare un ruolo di primo piano per la stabilizzazione dell'area libica, per la pace e lo sviluppo interno del Paese. Processo che, come ribadito dallo stesso Di Maio, deve avvenire sempre nel solco delle Nazioni Unite e evitando il ricorso ad azioni militari".