Libia, media: in bozza Berlino sanzioni a chi alimenta la guerra

Coa

Roma, 18 gen. (askanews) - Nella nuova bozza della dichiarazione finale della Conferenza di Berlino sulla Libia, prevista domani, sono previste sanzioni per tutti i Paesi che violeranno l'embargo sulle armi imposto allo Stato africano dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu e a qualsiasi paese che sostenga le milizie armate libiche, alimentando il conflitto. E' quanto riferisce oggi l'emittente araba Al Arabiya, precisando che nel documento in lavorazione in queste ore figurano anche l'unificazione delle istituzioni libiche - esecutive, legislative e militari -, e una forza di sicurezza unificata per il contrasto al terrorismo.

L'agenzia russa Tass, inoltre, riferisce che la bozza prevede "l'istituzione di un Consiglio di presidenza funzionante e la formazione di un governo libico unico, unificato, inclusivo, efficace, approvato dalla Camera dei rappresentanti". (Segue)