Libia, Menfi: Italia non interferisca negli affari interni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 giu. (askanews) - Il presidente del Consiglio presidenziale libico, Mohammed Menfi, ha invitato l'Italia a rispettare il principio di "non ingerenza negli affari interni" libici. E' quanto si legge nella lettera inviata da Menfi al ministro degli Esteri libico, Najla Al-Mangoush, e al premier Abdul Hamid Dbeibah, chiedendo di cancellare un forum per la riconciliazione tra delegazioni del Sud della Libia previsto in Italia.

"Nel corso della nostra revisione del dossier di riconciliazione nazionale, è emerso che il ministero degli Esteri libico si sta preparando a inviare una delegazione dal Sud della Libia in visita in Italia, in risposta all'invito fatto dal ministero degli Esteri italiano a tenere un forum di riconciliazione sul territorio italiano senza previo coordinamento con il Consiglio di Presidenza", ha scritto Menfi nella lettera riportata dal sito libico Alwasat.

Menfi ha quindi criticato l'iniziativa italiana, chiedendo al ministero degli Esteri libico "di cancellare il forum e di notificare alla parte italiana la necessità di rispettare i principi di sovranità, rispetto delle relazioni di buon vicinato e non ingerenza negli affari interni dello Stato".

Il presidente ha quindi ricordato che il Forum di dialogo politico libico ha affidato al Consiglio presidenziale il compito di avviare il percorso di riconciliazione nazionale mediante la costituzione di una Commissione nazionale per la riconciliazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli