Libia, Merkel: "Accordo su embargo armi"

webinfo@adnkronos.com

I Paesi che hanno partecipato alla conferenza di Berlino "sono accanto alle Nazioni Unite" per una soluzione della crisi libica. Lo ha dichiarato la cancelliera tedesca, Angela Merkel, nella conferenza stampa finale. "Vorrei ringraziare i signori Salamé e Guterres (inviato e segretario generale dell'Onu, ndr) per l'impegno, ma anche il ministro degli Esteri (tedesco, ndr). Vorrei ribadire che tutti hanno collaborato in modo molto costruttivo". 

"Possiamo constatare che tutti sono d'accordo sul fatto che dobbiamo rispettare l'embargo sulle armi, che vi saranno maggiori controlli di quanto non ve ne siano stati in passato. Altrimenti vedremo sempre nuovi tentativi" di risolvere la crisi attraverso una "soluzione militare", ha aggiunto. 

"Oggi sappiamo che non abbiamo potuto risolvere tutti i problemi. E' semplicemente un nuovo approccio. I rappresentanti libici, Serraj e Haftar, oggi si sono resi disponibili per il secondo passo, cioè creare un comitato militare che possa intervenire" per monitorare il cessate il fuoco in Libia, ha spiegato ancora.