Libia, ministro Esteri di Haftar: non bloccheremo gas a Italia

Mos

Roma, 31 gen. (askanews) - L'uomo forte di Tobruk, Khalifa Haftar, non teme i turchi e non intende mollare sulla chiusura dei pozzi di gas e petrolio i cui proventi, dal suo punto di vista, finiscono per finanziare il rivale governo di Fayez al Sarraj. Questo si evince da un'intervista rilasciata al Corriere della Sera da quello che è considerato il suo "ministro degli Esteri", Abdulhadi Lahweej.

"Ovvio che è stato giusto chiudere i pozzi di gas e petrolio. I proventi delle risorse energetiche vengono utilizzati dal governo Sarraj a Tripoli per pagare le milizie locali, finanziare gli estremisti islamici e facilitare l'arrivo dei soldati turchi, oltre che dei terroristi siriani", ha affermato l'esponente del governo di Tobruk, legato ad Haftar. (Segue)