Libia, monito di Salamé su rischi "aumento ingerenza straniera"

Sim

Roma, 29 lug. (askanews) - L'inviato speciale dell'Onu per la Libia, Ghassan Salamé, ha ammonito sulle "conseguenze di un'escalation dei combattimenti" a Tripoli e "di un aumento dell'ingerenza straniera" nel Paese, durante il suo incontro di ieri con il generale Khalifa Haftar, impegnato da aprile in un'offensiva militare per conquistare la capitale libica. (Segue)