Libia, Noc: persi 2,3 mld Usd per blocco produzione petrolifera

Sim

Roma, 28 feb. (askanews) - Il colosso petrolifero libico Noc ha riferito oggi di perdite finanziarie per oltre 2,3 miliardi di dollari e di una produzione petrolifera scesa a poco più di 120.000 barili al giorno a causa del blocco dei porti e degli oleodotti in atto nel Paese dallo scorso 18 gennaio per mano delle forze del generale Khalifa Haftar. "La Noc esprime profonda preoccupazione per la possibile carenza di carburante nelle prossime settimane a causa del venir meno della produzione locale, della chiusura della raffineria di Zawiya e per la mancanza di budget sufficienti per l'importazione", si legge in una nota diffusa oggi.

Prima del blocco, la Libia produceva circa 1,2 milioni di barili al giorno. "La produzione di petrolio e gas in Libia è diminuita in modo costante a causa del blocco illegale di porti e oleodotti - si precisa nella nota - oggi gli attuali livelli di produzione sono di 120.568 barili al giorno, alla data del 28 febbraio. La forzata limitazione della produzione ha causato perdite finanziarie superiori a 2.347.200.138 dollari".