Libia, Noc: persi oltre 930 mln Usd per blocco export greggio

Sim

Roma, 5 feb. (askanews) - Le perdite economiche hanno ormai superato i 930 milioni di dollari a causa del blocco dei terminal petroliferi in Libia, imposto il 18 gennaio dalle forze del generale Khalifa Haftar. E' quanto si legge nell'ultimo bollettino diffuso dal colosso petrolifero della Libia (National Oil Corporation, Noc) aggiornato al 3 febbraio.

"La National Oil Corporation (NOC) conferma un calo della produzione all'attuale livello di 187.337 barili al giorni, con conseguenti perdite per il blocco illegale pari a 931.775.672 milioni di dollari", si legge nel bollettino. Prima del blocco, la produzione era di circa 1,2 milioni di barili al giorno.

La Noc ha quindi rinnovato l'appello perchè "vengano revocati tutti i blocchi per consentire all'azienda di riprendere subito la produzione, per il bene della Libia e della sua gente".