Libia, Noc: produzione greggio presto ai minimi da caduta Gheddafi -3-

Sim

Roma, 22 gen. (askanews) - Per Sanalla, se non verrà risolta, questa crisi rischia di erodere le riserve di liquidità del Paese e di incoraggiare flussi di migranti verso l'Europa: "Se le persone perdono i mezzi di sostentamento, se non riescono a vedere la luce in fondo al tunnel, la frustrazione le porterà a tentare la traversata del Mediterraneo".

Frustate anche le ambizioni della Noc di portare la produzione del Paese a 1,5 milioni di barili nel 2020 e a 2,5 milioni nei prossimi anni: "Questo danneggerà e distruggerà il nostro lavoro. Dobbiamo garantire che la produzione vada avanti. Se diventa un Paese fallito, le persone non investiranno".