Libia, Oim: scoperti 6 cadaveri ad al-Khums, soccorsi 90 ... -3-

Sim

Roma, 22 nov. (askanews) - A fronte dell'inasprirsi dei combattimenti, "l'Oim esprime forte preoccupazione per la sicurezza dei migranti che, con il deteriorarsi delle condizioni, sono sempre più esposti agli scontri, al traffico di esseri umani e ad abusi". Federico Soda, Capo Missione Oim in Libia, ha sottolineato che "la Libia non è un porto sicuro" ed è quindi "necessario attivare un meccanismo di sbarco sicuro e strutturato per i migranti che fuggono dalla violenza e dagli abusi".

"L'Oim rinnova il suo appello all'Unione Europea e all'Unione Africana affinché venga operato un cambiamento immediato nell'approccio alla situazione in Libia. E' necessario che siano intraprese azioni rapide per smantellare il sistema di detenzione e trovare soluzioni alternative per proteggere le vite dei migranti", conclude la nota.