Libia, ong chiedono la chiusura dei centri di detenzione migranti -4-

Sim

Roma, 1 ago. (askanews) - Nella nota si ricorda che, creato nel 2016, il Forum INGO della Libia è una rete indipendente di 16 organizzazioni non governative internazionali (INGO) che attuano programmi umanitari per rispondere ai bisogni della popolazione vulnerabile che vive in Libia. Si tratta di ACTED (Agence d'Aide à la coopération technique et au développement), CEFA (Comitato Europeo per la Formazione e l'Agricultura), CESVI (Cooperazione e Sviluppo), DRC/DDG (Danish Refugee Council/Danish Demining Group), FADV (Fondazione L'Albero della Vita), GVC (Gruppo di Volontariato Civile), HALO Trust 8, HI (Handicap International), IMC (International Medical Corps), INTERSOS, IRC (International Rescue Committee), Mercy Corps, MSF Holland (Médecins sans Frontière Holland), NRC (Norwegian Refugee Council), PUI (Première Urgence International) e TdH Italy (Terre des Hommes Italia).