Libia, Ong: mercenari siriani inviati da Ankara "già in Europa"

Fth

Roma, 7 mar. (askanews) - Mercenari siriani inviati dalla Turchia nella capitale libica Tripoli per combattere contro le truppe del generale Khalifa Haftar sarebbero già arrivati in Europa. Lo sostiene oggi l'Osservatorio siriano per i diritti umani, una ong che conta su una estesa rete di attivisti in tutta la Siria.

Questa ong sostiene di avere un dossier completo sul trasferimento di mercenari siriani in Libia, e afferma di avere registrato negli ultimi tempi l'aumento dei reclutati (siriani) arrivati già nella capitale libica Tripoli fino ad oggi a circa 4.750 mercenari, ai quali aggiungere circa 1.900 reclute arrivate in campi di addestramento turco.

Secondo le fonti dell'Osservatorio, "circa 150 combattenti (siriani) tra quelli che si sono diretti in Libia si trovano già in Europa".

La stessa ong riferisce anche che "ad oggi sono 117 i combattenti siriani inviati da Ankara uccisi in combattimenti nei pressi di Tripoli".