Libia, Pini: assemblea Pd ignorata, presidente difenda Statuto

Luc
·1 minuto per la lettura

Roma, 17 lug. (askanews) - "Il 22 febbraio 2020 l'Assemblea Nazionale del Partito Democratico ha votato all'unanimit un ordine del giorno a mia prima firma che aveva tra gli impegni quello di prevedere il superamento del ruolo della guardia costiera libica secondo le indicazioni delle Nazioni Unite e del consiglio d'Europa. La posizione ufficiale del Partito Democratico era quindi quella di accogliere queste richieste. Ieri la Camera dei Deputati ha approvato il rifinanziamento con il voto favorevole del Partito Democratico e contrario di 8 deputati". Lo scrive Giuditta Pini, parlamentare del Partito Democratico, in una lettera alla presidente Valentina Cuppi, nella quale ripercorre tutti i passaggi istituzionali che hanno preceduto il voto. "I Ministri e i gruppi, su indicazione dei Capigruppo, hanno quindi votato esplicitamente contro la deliberazione dell'Assemblea Nazionale del PD", si legge. "In queste ore mi stanno e ci stanno scrivendo centinaia di militanti che chiedono come sia possibile che le deliberazioni dell'Assemblea vengano cos platealmente ignorate, io non so rispondere e giro la domanda a te: quali iniziative intende prendere la Presidenza per difendere il principio e lo Statuto del Partito Democratico?", conclude Pini.