Libia, Possibile: governo rinnova con chi sparava ad Alan Kurdi

Pol-Afe

Roma, 2 nov. (askanews) - "Purtroppo gli accordi della vergogna con la Libia non sono stati fermati. Si è parlato giusto di qualche ritocco, un inutile maquillage. Di fronte alle violazioni dei diritti umani, agli stupri, alle torture, bisogna essere drastici, accantonando qualsiasi timidezza. Bisogna dire 'no' e basta. Ma la verità è che il governo rinnoverà l'accordo con la Guardia costiera libica, che la scorsa settimana ha minacciato a suon di colpi l'equipaggio della nave Alan Kurdi". Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone.