Libia: Premier al-Serraj rapito all’aeroporto, ma il governo smentisce

fayez-al-serraj

Secondo alcune indiscrezioni il Premier della Libia Fayez al-Serraj sarebbe stato rapito da alcuni miliziani all’arrivo all’aeroporto di Meitiga, alle porte della capitale Tripoli, anche se fonti governative smentiscono le voci definendole priva di ogni fondamento. La notizia è stata data in Italia dal giornalista Andrea Purgatori durante il programma Atlantide in onda su La7, e al momento sarebbe stata confermata anche dall’esercito nazionale libico. Fayez al -Serraj era di ritorno da un viaggio diplomatico a Bruxelles dove si era recato per discutere delle crisi libica con le massime cariche dell’Unione Europea.

Libia: rapito il Premier al-Serraj

Le forze armate libiche hanno riportato in serata il seguente comunicato: “Fayez al-Sarraj è stato catturato da un gruppo di uomini armati, poi è scomparso dal nostro radar, per poi riapparire un’ora dopo nel centro di salute di Alnour; poi è scomparso di nuovo Il suo convoglio personale è stato visto l’ultima volta senza di lui 30 minuti fa su alSika road, senza guardie del corpo. Secondo alcune fonti, i miliziani avrebbero prelevato soltanto il Primo Ministro, senza prendere il ostaggio il ministro degli Esteri Taher Siala che era li con lui.

Il governo smentisce la notizia

Il governo di Tripoli ha tuttavia successivamente smentito le voci secondo cui al-Serraj sarebbe stato rapito, definendole prive di ogni fondamento. Nella giornata dell’8 gennaio, al-Serraj avrebbe dovuto incontrare anche il Primo Ministro italiano Giuseppe Conte, ma all’ultimo momento ha annullato la visita a Roma dopo aver scoperto che Conte aveva già incontrato il generale Khalifa Haftar.