Libia, Raciti (Pd): l'Europa metta in salvo prigionieri dei lager

Pol-Afe

Roma, 8 gen. (askanews) - "Dall'esito dell'incontro di ieri a Bruxelles dei rappresentanti delle diplomazie di Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna per fare il punto sulla situazione in Libia sembra che uno spiraglio per un intervento dell'Unione Europea si stia aprendo". Così il deputato del Pd, Fausto Raciti.

"In questo momento - continua il parlamentare dem - migliaia di uomini, donne e bambini prigionieri nei lager o la cui vita è a rischio per una guerra civile, che si sta trasformando in un conflitto sempre più pericoloso e violento, devono essere messi in salvo. È questa la priorità intorno alla quale nelle prossime ore gli Stati europei dovrebbero definire un'azione comune. I corridoi umanitari insieme a una missione di ricerca e salvataggio dei migranti nel Mediterraneo non sono più misure rimandabili. Questo dovrebbe chiedere con forza oggi all'Europa il nuovo governo Conte. Ovvero - conclude Fausto Raciti - il contrario, se ne ha il coraggio, di quello che ha fatto il vecchio".