Libia, raid su fabbrica di biscotti a Sud di Tripoli: 7 morti -3-

Coa

Roma, 18 nov. (askanews) - Dalla caduta del regime di Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia è lacerata da conflitti fratricidi, ma alcune potenze straniere sono accusate di condurre una guerra per procura dopo l'offensiva lanciata da Haftar.

Mentre Emirati Arabi Uniti, Egitto e Arabia Saudita sono accusati di sostenere Haftar, il Qatar e la Turchia sono ritenute apertamente al fianco del Governo di Sarraj. I combattimenti hanno già ucciso oltre 1.000 persone e provocato l'esodo di oltre 120.000 persone da aprile 2019, secondo i dati delle Nazioni Unite.