Libia, Renzi: Italia deve avere ruolo, no a leadership turca

Gal

Roma, 14 gen. (askanews) - "Il tavolo convocato da Conte è un'ottima idea, l'abbiamo fatto anche in passato, chiamando i capigruppo di tutti i partiti, l'importante è però avere una idea chiara: occhio, l'Italia non può girarsi dall'altra parte, l'Italia ha un ruolo in Africa e nel Mediterraneo e in Libia, occhio a non lasciarla in mano ai turchi". Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a L'aria che tira su La7.

"Noi siamo dalla parte di chi difende il dialogo e la pace - ha detto, rispondendo a proposito della linea italiana sulla crisi libica - ma non possiamo permettere, in nome del volemose bene che una zona di influenza italiana smetta di essere tale, no alla leadership turca in Libia e l'Europa deve battere un colpo, deve svegliarsi".

Insomma per Renzi sulla Libia la "questione è la linea politica: se lasci fare gli altri, come in passato fece Berlusconi con Sarkozy e Cameron, poi ne paghi le conseguenze. Se abbiamo avuto un boom di immigrati è perchè hanno bombardato la Libia, bisogna studiare, conoscere, approfondire, viaggiare. Io sono tornato dalla Cina ieri mattina - fa sapere -. Bisogna avere l'intelligenza di dire: l'Italia ha un ruolo oppure giochiamo a tenerla in un angolino? Salvini che fa il sovranista commette un errore, non ti puoi chiudere dentro i tuoi confini".