Libia, riprende attività uno principali siti petroliferi nel Sud

Sim

Roma, 12 lug. (askanews) - Il colosso petrolifero libico (Noc) ha annunciato oggi la riapertura di uno dei principali siti petroliferi nel Sud-Ovest del Paese e la ripresa della sua produzione nell'arco di due giorni. In un comunicato, la Noc ha annunciato "la revoca dello stato di forza maggiore, decretato il 23 febbraio 2018, al campo El-Feel" gestito da "Mellitah Oil&Gas", joint-venture della Noc con Eni, e situato 200 chilometri a Sud-Ovest dalla città di Sebha.

"La produzione dovrebbe riprendere entro 48 ore" per garantire "50.000 barili al giorno, poi 72.000 barili tre giorni dopo", si precisa nel comunicato.

Il sito era stato chiuso a causa di una disputa innescata dalle richieste sugli stipendi del corpo locale della Guardia per gli impianti petroliferi. Nella nota si precisa che "i negoziati hanno avuto successo nel garantire un ritorno senza condizioni del gruppo del Fezzan della Guardia per gli impianti petroliferi alle sue precedenti postazioni".