Libia, ritrovati i corpi dei 21 copti uccisi dall'Isis nel 2015 -2-

Sim

Tripoli, 7 ott. (askanews) - La fossa comune è stata scoperta ieri mattina. "Le teste sono separate dai corpi vestiti con tute arancione, mani legate dietro la schiena con filo di plastica", ha aggiunto il ministero. I resti delle vittime sono stati trasferiti a Misurata e affidati a un medico legale.

Il 15 febbraio del 2015 l'Isis diffuse un video su internet in cui mostrava la decapitazione degli uomini presentati come 21 cristiani copti, in maggioranza egiziani, sequestrati il mese precedente nell'Ovest della Libia. (fonte Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità